Admin gruppo

  • Foto del profilo di Lucio Colavero
  • Foto del profilo di Cesena Luogo ideale

Group Cesena

Gruppo Pubblico attivo 9 mesi, 1 settimana fa

Cesena come luogo Idea(le).
Costruire l’innovazione sociale per estendere la cittadinanza e per accrescere la qualità dei servizi attraverso un’inchiesta partecipata
PD ATTUATORE: Unione comunale Pd Cesena con Fondazione “Radici della Sinistra”

Documenti da scaricare
Sintesi | Strategia | Piano d’azione | Piano di valutazione | Team del luogo ideale

Cesena: “Dei remi facemmo ali”

Cesena: “Spostare in avanti la frontiera dello stato sociale”

Profile photo of Team 
Keymaster

 

remi

La crisi economica che da quasi un decennio colpisce l’Italia ha reso sempre più evidenti i limiti del nostro stato sociale anche lì dove più forte ed avanzata è la protezione delle fasce deboli delle nostre comunità.

Dai dati che raccolti ad esempio nell’ambito del  progetto regionale “Patto per attraversare la crisi” (i cui esiti trovate qui) si può comprendere che anche per la  nostra regione la crisi ha avuto effetti negativi sul sistema del lavoro e dell’occupazione, ma gli  ammortizzatori sociali e il sistema di welfare hanno sicuramente attutito l’impatto sui cittadini  emiliano-romagnoli.

Insieme alle difficoltà di carattere economico e di bilancio pubblico anche le tendenze demografiche conducono a rendere problematico il contesto in cui si realizzano le politiche per il welfare.

La struttura per fasce d’età della popolazione di Cesena evidenzia un’interessante tendenza legata certamente all’immigrazione, soprattutto nella sua componente straniera, ovvero l’aumento progressivo della popolazione dei giovanissimi da 0 a 14 anni.

Questo fenomeno però appare fortemente controbilanciato, specie negli ultimi 5 anni, dall’invecchiamento progressivo della popolazione.

Questo andamento demografico – per così dire “a doppia direzione” –  della popolazione cesenate è ben rappresentato dalla crescita dell’indice di vecchiaia, che rappresenta il rapporto di composizione tra la popolazione anziana (65 anni e oltre) e la popolazione più giovane (0-14 anni).

Il valore di detto indice che si registra alla fine del 2012 nel Comune di Cesena (179,03%), pur essendo il più basso dell’ultimo decennio, resta comunque più alto se messo a confronto con gli altri ambiti territoriali regionali (169%) e nazionali (147%).

Questi dati possono descrivere bene le difficoltà che interessano anche il comune di Cesena. Se è vero, infatti, che disponiamo di una capillare rete di servizi di welfare di alta qualità, dobbiamo però porci il problema di come garantire anche per il futuro l’offerta di servizi di alto livello e destinati a tutta la popolazione.

cesenaNonostante un periodo di forti tagli lineari alla spesa pubblica il Comune di Cesena, ad esempio, ha registrato un aumento grado di copertura : bambini iscritti su domanda potenziale bambini 3-5 anni (qui i dati) e ha tenuto sostanzialmente invariato il rapporto domande accolte /domande ricevute asili nidi (qui i dati).

Questo però non basta, occorre agire in discontinuità con il passato e mettere in campo nuove  strategie e nuove politiche, che partendo dai livelli attuali di welfare consentano di “alzare  ulteriormente l’asticella”, cioè di intercettare in maniera anticipatoria il cambiamento sociale ed essere  in grado, come pubblica amministrazione, di dare risposta ai nuovi bisogni che la nostra società in continua evoluzione esprime.

Siamo una comunità solidale, aperta al cambiamento e all’innovazione, alla partecipazione   attiva, consapevole del bene comune rappresentato dalla coesione, improntata alla giustizia e all’equità e, per questo, non possiamo sottrarci all’imprescindibile compito che i valori della sinistra ci impongono: “andare oltre” e cercare di “estendere” il concetto di cittadinanza proprio lì dove servizi e politiche sociali sembrano più all’avanguardia.

Ecco perché il PD di Cesena e la Fondazione Radici della Sinistra hanno deciso di riportare il tema della coesione sociale, del benessere dei cittadini nel sentire e nel discutere della sinistra Scegliamo di ritornare ad immaginare il futuro dell’idea stessa di “cittadinanza” individuando strategie e visioni in grado di trovare nuove risorse destinate non solo a conservare, ma anche ad estendere la rete di protezione offerta dal welfare locale con attenzione particolare ai servizi per l’infanzia e ai bisogni degli anziani.

Così abbiamo scelto di imbarcaci in questa complessa traversata che ci porterà, in un viaggio di circa un anno, ad arricchire le nostre conoscenze sullo stato di salute del welfare state di Cesena cercando di ricostruire una nuova mappa dei bisogni (concentrandoci su quelli non soddisfatti) degli anziani e dei giovani della nostra città.

Per il conseguimento degli obiettivi che ci siamo proposti il nostro progetto farà riferimento a due fasi metodologiche.

In primis condurremo un’inchiesta attraverso lo strumento delle audizioni dei portatori di interessi e dei soggetti istituzionalmente coinvolti nella struttura del welfare state per giovani ed anziani sul territorio di Cesena (ASL, scuole, assessorati, società a partecipazione pubblica, associazioni del terzo settore che operano nel settore della cura di giovani ed anziani, popolazione residente sul territorio del comune Cesena) che da qui all’autunno ci porterà ad avere una percezione chiara dei profili di successo e di problematicità del nostro welfare e delle problematiche ad esso connesse.

Poi, alla fine delle indagini e fino a marzo del 2015, il ci occuperemo di predisporre un rapporto contenente i risultati conoscitivi conseguiti nel corso dell’inchiesta e, soprattutto, l’analisi delle criticità che occorrerà rimuovere per consentire gli obiettivi di “estensione” della cittadinanza. In base a tali indicazioni, infine, promuoveremo iniziative pubbliche di elaborazione e discussione di proposte coerenti con gli obiettivi del progetto e di denuncia di ostacoli che impediscono il conseguimento degli stessi obiettivi, confrontandoci e sottoponendo al vaglio dei portatori di interessi le nostre proposte operative. Un percorso lungo ed impegnativo, una traversata nel cuore della nostra comunità, dei suoi problemi, delle sue criticità ma anche un ritorno al significato più pieno del nostro essere “di sinistra”.

Un ritorno all’idea che “la frontiera dell’inclusione sociale e della socialità debba essere spinta continuamente in avanti, sviluppando una visione di lungo periodo della società […] che configurino possibili assetti della società più giusti, sostenibili e augurabili” (F. Barca, lo ha detto qui)

Buona traversata, dunque, a chi crede come noi che il superamento di quella frontiera ci possa ancora spingere a far dei nostri miseri “remi”, forti e veloci “ali”.

PD – CESENA

Viale Bovio n. 48
47521 Cesena (FC)
tel 0547-21368
fax 0547-25304
email: pdcesena@gmail.com

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.